Sesso e donne, come farle eccitare nel modo giusto

Sesso e donne, come farle eccitare nel modo giusto

dicembre 12, 2018 Off Di Noku

Come far venire una donna? Il grande mistero del genere maschile non è tanto come funziona il loro apparato, bensì come soddisfare la propria donna: suggerimenti, tecniche e consigli utili su come trattare col gentil sesso e far sentire speciale una femmina anche a letto.

Far venire una donna a letto

L’argomento è molto dibattuto, specialmente nei forum online dedicati: chi già si è informato su come far venire una donna a letto potrebbe pensare che per far eccitare una donna possano bastare delle mosse buttate a caso, ad esempio la giusta maniera di muovere le dita, la lingua, ecc. Peccato che l’eccitazione femminile è notevolmente diversa da quella maschile e che queste tecniche da quattro soldi possano far andare a segno anche i maschi più imbranati.

Perché soddisfare una femmina

Il motivo per cui un uomo deve assolutamente imparare a far eccitare una donna è ovvio: per renderla felice e per arrivare a un rapporto soddisfacente. La maggioranza dei maschi pensa che le dimensioni siano un incentivo per far interessare una femmina, un talento nascosto da tirare fuori al momento giusto. Senza una eccitazione a livello inconscio e biochimico, però, nessuna donna possa cedere. Far eccitare è un gioco di numeri e probabilità, in modo da creare quel particolare feeling sessuale che l’uomo cerca. Purtroppo o per fortuna, l’insieme di norme, dogmi religiosi, regole, modi di pensare inculcati dalla scuola o dalla famiglia che si apprendono nel corso della crescita condizionano la vita sociale e il sesso. Il sesso femminile, nel corso dei secoli, ha dovuto fare i conti con tabù e restrizioni di ogni tipo, mentre ora, essendo più disinibite e libere, devono fare i conti con molestie e vere e proprie violenze psicologiche e fisiche. Per questo bisogna stare molto attenti a giocare bene le proprie carte e soprattutto niente forzature di ogni tipo. Tutti hanno i loro segreti e magari una persona reticente a far salire un uomo in casa nonostante un grande interesse lo fa per proteggersi o perché ha vissuto una esperienza traumatica. Eccitare è un’arte e l’atto si deve compiere con la massima delicatezza, specialmente se si tratta della prima volta con cui ci si ritrova intimi con una nuova lei.

Tecniche e trucchi per portare a letto una lei

Il rispetto deve essere la base, sia per una avventura di una notte, sia per una relazione duratura. Portare una donna a letto non significa arrivare alla penetrazione, al proprio orgasmo e finire in bellezza portando all’apice anche la passione di lei, è molto di più. L’eccitazione maschile si basa su stimoli visivi, mentre la donna ha bisogno di coinvolgere gli altri sensi e anche essere stimolata in maniera intellettuale. Questo spiega perché belle donne stanno insieme a uomini che non sembrano così interessanti, ma che hanno imparato a stimolare e a dare orgasmi multipli e piacere continuo. Ogni specie animale fa sesso, ma se gli esseri umani si arrovellano per arrivare all’orgasmo, gli animali lo fanno solo per riprodursi. Quindi, un coniglio o un animale selvatico fa quello che deve e non gliene frega nulla se non rivedrà quella femmina, visto che lei, se rimane incinta, sarà occupata a crescere la prole.

Le donne della specie umana invece sono creature più emozionali degli uomini, quindi il primo passo per farle eccitare è usare la  testa. Le tecniche servono per farla eccitare a livello di emozioni. La prima cosa che eccita una donna infatti è un uomo sicuro di sé, soprattutto a letto, cioè il posto dove, più di tutti, lei ha bisogno di essere guidata in quanto donna. Perché, in sostanza, anche la lei più indipendente ha bisogno di un uomo sicuro, in grado di guidarla e renderla sicura prima, durante e dopo il sesso.